Ciao Utente e benvenuto nel Forix Forum!
Al fine di garantire una corretta navigazione, con la possibilità di usufruire di tutte le fantastiche funzioni che il forum ti offre, ti invitiamo a registrarti. La procedura di registrazione dura meno di 1 minuto, e fatto ciò, potrai subito navigare tra i migliaia di topic presenti nel sito, chiedendo aiuto inerente a qualsiasi cosa, oppure potrai arricchire la community pubblicando nuovi argomenti oppure commentando con riflessioni, risposte e critiche su argomenti già presenti.
Diventa parte attiva di questo sito. Ti aspettiamo!

Non sei connesso Connettiti o registrati

Germania,pil quasi fermo In calo le Borse europee

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Valerio


Lover Member

BORSA MILANO: SCIVOLA (-2,9%) CON TERNA, ENEL E FIAT- Piazza Affari scivola a meta' seduta con il Ftse Mib in calo del 2,97% a 15.417 punti. Tra i titoli piu' colpiti Terna (-10,18%), Snam Rete Gas (-11,09%), Enel (-5,63%) e Fiat (-5,38%).


FIAT PESANTE IN BORSA (-6%), TIMORI SU VENDITE 500 IN USA - Appare pesante Fiat in Piazza Affari, dove il titolo del Lingotto cede il 6,05% a 4,87 euro. Secondo le sale operative Fiat Spa è frenata dalle previsioni sulle vendite della 500 negli Usa, dove, a causa di ritardi nell'apertura di nuove concessionarie, la minivettura italiana potrebbe non raggiungere l'obiettivo di 50.000 esemplari venduti a fine anno. Insieme al costruttore di auto, cede Fiat Industrial (-4,82%), mentre appare più cauta Exor (-2,41%) a monte della catena del Lingotto.

EUROPA RIDUCE CALO DOPO PIL EUROZONA; PARIGI -1,5% - Riducono il calo le principali borse europee dopo il dato sulla crescita del Pil nell'area dell'euro nel secondo trimestre. Parigi e Madrid riducono la perdita all'1,5% e Milano all'1,63%. Migliorano di poco anche Francoforte (-2,3%) e Londra (-1,1%).

La variazione quasi nulla del Pil tedesco nel secondo trimestre (+0,1%) frena le principali borse europee, a partire proprio da Francoforte. Le piazze continentali scontano anche i futures su Wall Street in calo in attesa di una serie di dati macroeconomici Usa. L'indice Dax della piazza tedesca cede l'1,27, il Cac 40 di Parigi lo 0,8% e l'indice Ftse 100 di Londra lo 0,6%. Indici in calo anche a Madrid (-0,55%) e a Milano (-1,3%), dove pesano i titoli dell'energia dopo la manovra del governo che prevede la reintroduzione della cosiddetta Robin Hood Tax sugli utili delle società del comparto. Tra i titoli a maggior capitalizzazione più colpiti a livello continentale si segnalano Enel (-2,92%), Bmw (-2,56%), Daimler (-2,36%), Siemens (-2,44%) e Bayer (-2,12%), insieme a Basf (-1,86%) e alla francese Bnp Paribas (-1,6%). In controtendenza Nokia (+2,69%), dopo l'acquisizione della rivale Motorola da parte di Google. Di seguito, gli indici dei titoli guida delle principali borse europee. - Londra -0,69% - Parigi -0,80% - Francoforte -1,27% - Madrid -0,55% - Milano -1,35% - Amsterdam -1,00% - Stoccolma -1,59% - Zurigo -0,81%.

FUTURES NEW YORK IN CALO, PESA DATO PIL GERMANIA - Sono in deciso calo i futures sugli indici della Borsa statunitense, depressi dai dati deludenti sulla crescita economica tedesca nel secondo trimestre. Il contratto sul Dow Jones cede lo 0,7% a 11.319 punti, quello sullo Standard & Poor's 500 perde l'1,1% a 1.185,4 punti e quello sul Nasdaq arretra a 2.182 punti.

GERMANIA, PIL II TRIMESTRE QUASI FERMO, +0,1% - Nel secondo trimestre del 2011 la crescita della Germania è rallentata dal +1,3% (dato rivisto dal precedente +1,5%) allo 0,1% su base congiunturale. Su base tendenziale, cioé rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, secondo quanto risulta all'agenzia Bloomberg, il prodotto interno lordo è invece cresciuto del 2,8%.

L'Ufficio di statistica tedesco ha spiegato che nel secondo trimestre si è registrato un forte rialzo delle importazioni, che ha avuto "un impatto negativo sulla crescita economica" della Germania nel secondo trimestre, aggiungendo che anche la spesa dei consumatori tedeschi ha segnato un deciso calo nello stesso trimestre. Inoltre, l'istituto ha rivisto al ribasso il Pil del primo trimestre all'1,3% dall'1,5% della prima lettura. "I dati sul Pil tedesco sono certamente una delusione", ha detto a Bloomberg il capo economista per l'eurozona di Citigroup, Juergen Michels. "Tutti i dati puntano verso una stagnazione in Eurolandia nel secondo trimestre".


ASIA CONTRASTATA, PESANO FUTURE WALL STREET - Non sono riuscite a mantenere la buona intonazione della vigilia le principali borse di Asia e Pacifico, penalizzate oggi dai future su Wall Street in calo. Ai rialzi di Tokyo (+0,2%) e Seul (+4,8%), corrispondono infatti i passi indietro di Shanghai (-0,4%), Hong Kong (-0,2%), ancora aperte entrambe, e Sidney (-0,8%). Complici il calo dell'euro sullo yen, per i timori di un ennesimo rallentamento dell'economia del Vecchio Continente, in vista del dato sul Pil di Eurolandia atteso per oggi, e il rallentamento dei futures su Wall Street (-0,32% quelli sul Dow Jones Industrial e -0,54% sul Nasdaq). Per oggi sono attesi infatti dati Usa sull'andamento dei prezzi, sulla costruzione di nuove abitazioni e sulla produzione industriale a luglio. Sulla piazza di Tokyo debole Tepco (-3,19%), gestore dell'impianto nucleare di Fukushima, a differenza di Nikon (+1,3%), Panasonic (+0,4%) e Canon (+0,42%). Fiacca Toyota (-0,07%), debole Mitsubishi (-1,04%). A Seul sprint di Samsung Electronics (+6,08%), che, dopo l'acquisizione di Motorola da parte di Google, secondo gli analisti, rischia meno contenziosi sull'uso del sistema operativo Android. L'andamento contrastato dei prezzi dei metalli penalizza invece Aluminum Corporation of China (-1,43%) ad Hong Kong e Alumina (-4,82%), Newcrest Mining (-4,33%) e Rio Tinto (-1,45%) a Sidney. Di seguito, gli indici dei titoli guida delle principali borse di Asia e Pacifico. - Tokyo +0,23% - Hong Kong -0,20% (seduta in corso) - Shanghai -0,57% (seduta in corso) - Taiwan -0,27% - Seul +4,61% - Sidney -0,83% - Mumbai +0,37% (seduta in corso) - Singapore -0,03% (seduta in corso) - Bangkok +0,28% - Giakarta +0,38% (seduta in corso).

DA BCE NUOVI ACQUISTI DI BTP - La Banca Centrale Europea ha acquistato questa mattina nuovi titoli di stato italiani. Lo riferisce Bloomberg, che cita fonti vicino all'operazione. Le stesse fonti hanno aggiunto che l'Eurotower ha comprato anche bond spagnoli. Nei giorni scorsi la Banca centrale europea ha gia' acquistato 22 miliardi di bond governativi per allentare la pressione sui titoli di Italia e Spagna e riportare i rendimenti dei decennali attorno al 5%. Un'operazione record, superiore alle attese degli analisti (circa 15 miliardi di euro) ma anche ai 16,5 miliardi di titoli greci comprati nella prima settimana di avvio del programma sui bond sovrani, nel maggio del 2010. Nonostante l'intervento, e l'annuncio nel fine settimana della manovra-bis da parte del governo italiano, gli spread tra Btp e Bund sono rimasti stabili a 270 punti base, con rendimenti di poco superiori al 5%.
Con le operazioni della scorsa settimana il portafoglio di titoli governativi della Bce sale a 96 miliardi. Gli acquisti segnalati oggi sono stati effettuati tra giovedi' 4 e mercoledi' 10 agosto in quanto la Bce, ogni lunedi', da' conto delle sole operazioni 'regolate', cioe' chiuse con lo scambio dei titoli, nella settimana precedente.

''Visto che gli acquisti si sono concentrati nei primi tre giorni della scorsa settimana, e sui bond di Italia e Spagna, riteniamo che la Bce ha comprato una media di 7-7,5 miliardi di Btp e Bonos al giorno'' afferma in una nota Chiara Cremonesi, strategist nel reddito fisso di Unicredit. E' ''ragionevole presumere che il 75% degli acquisti si sia concentrato sui titoli italiani, per un ammontare di circa 16-16,5 miliardi'', in linea con il rapporto che esiste tra il debito italiano e spagnolo 'outstanding' (cioe' ad esclusione dei titoli a breve, come i bot, esclusi dagli acquisti della Bce) dei due Paesi (1.380 miliardi per l'Italia e 370 per Madrid).

Fonte: Ansa.it

Vedere il profilo dell'utente
Condividere questo articolo su : Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Nessun Commento.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum