Ciao Utente e benvenuto nel Forix Forum!
Al fine di garantire una corretta navigazione, con la possibilità di usufruire di tutte le fantastiche funzioni che il forum ti offre, ti invitiamo a registrarti. La procedura di registrazione dura meno di 1 minuto, e fatto ciò, potrai subito navigare tra i migliaia di topic presenti nel sito, chiedendo aiuto inerente a qualsiasi cosa, oppure potrai arricchire la community pubblicando nuovi argomenti oppure commentando con riflessioni, risposte e critiche su argomenti già presenti.
Diventa parte attiva di questo sito. Ti aspettiamo!

AutoreTopic: Referendum 12-13 Giugno

Referendum 12-13 Giugno
« on: il Lun Mag 30 2011, 15:42 »

Vedere il profilo dell'utente
REFERENDUM 12-13 GIUGNO

PREMESSA
Come gli utenti, anche i membri dello staff sono invitati ad esprimere le proprie personali opinioni ma in nessun caso queste possono essere attribuite alla Comunità che per correttezza e integrità non ha mai espresso, né direttamente né indirettamente, pareri politici o religiosi, ma si schiera unicamente a favore dell'informazione.

Cari Utenti del Forix, ma soprattutto Cari Cittadini Italiani..


Il 12 e il 13 Giugno 2011 sarete chiamati a esprimere il vostro voto su quattro quesiti referendari riguardanti acqua pubblica, nucleare e legittimo impedimento.

Cos'è un referendum?


Il re­fe­ren­dum è uno stru­mento di eser­ci­zio della so­vra­nità po­po­lare, san­cita all’articolo 1 della Co­sti­tu­zione della Re­pub­blica Ita­liana, e l’esito re­fe­ren­da­rio è una fonte del di­ritto pri­ma­ria che vin­cola i le­gi­sla­tori al ri­spetto della vo­lontà del po­polo.

Che cosa si intende per refrendum abrogativo?


Il re­fe­ren­dum abro­ga­tivo di leggi e atti aventi forza di legge si uti­lizza come so­lu­zione per abo­lire una legge già esi­stente o parte di questa.

Ma scendiamo nel dettaglio per capire al meglio di cosa si tratta in modo da esprimere consapevolmente il nostro voto..


I primi due quesiti riguarderanno la privatizzazione dell'Acqua:


PRIMO QUESITO
Il testo del primo quesito sarà questo e la scheda sarà di colore ROSSO:


«Volete Voi che sia abrogato l’art. 23-bis (Servizi pubblici locali di rilevanza economica) del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 “Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e finanza la perequazione tributaria”, convertito, con modificazioni, in legge 6 agosto 2008, n. 133, come modificato dall’art. 30, comma 26, della legge 23 luglio 2009, n. 99, recante “Disposizioni per lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia”, e dall’art. 15 del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 135, recante “Disposizioni urgenti per l’attuazione di obblighi comunitari e per l’esecuzione di sentenze della corte di giustizia della Comunità europea”, convertito, con modificazioni, in legge 20 novembre 2009, n. 166, nel testo risultante a seguito della sentenza n. 325 del 2010 della Corte costituzionale?»

Il primo que­sito sulla pri­va­tiz­za­zione dell’ac­qua pub­blica ri­guarda le mo­da­lità di af­fi­da­mento e ge­stione dei ser­vizi pub­blici lo­cali di ri­le­vanza economica.

Si deve vo­tarese si è con­tro la pri­va­tiz­za­zione dell’acqua e con­tro la ge­stione dei ser­vizi idrici da parte di pri­vati.

Si deve vo­tate NO se si è a fa­vore della le­gi­sla­zione attuale.



SECONDO QUESITO
Il testo del secondo quesito sarà questo e la scheda sarà di colore GIALLO:


«Vo­lete voi che sia abro­gato il comma 1, dell’art. 154 (Ta­riffa del ser­vi­zio idrico in­te­grato) del De­creto Le­gi­sla­tivo n. 152 del 3 aprile 2006 «Norme in ma­te­ria am­bien­tale», li­mi­ta­ta­mente alla se­guente parte: «dell’adeguatezza della re­mu­ne­ra­zione del ca­pi­tale investito»?».

Il se­condo que­sito sulla pri­va­tiz­za­zione dell’ac­qua pub­blica ri­guarda la de­ter­mi­na­zione della ta­riffa del ser­vi­zio idrico in­te­grato in base all’adeguata re­mu­ne­ra­zione del ca­pi­tale in­ve­stito.

In que­sto caso agli elet­tori viene pro­po­sta una abro­ga­zione par­ziale della norma.

Si deve vo­tare se si è con­tro la norma che per­met­tere il pro­fitto (non il re­cu­pero dei co­sti di ge­stione e di in­ve­sti­mento, ma il gua­da­gno d’impresa) nell’erogazione del bene Ac­qua po­ta­bile.

Si deve vo­tate NO se si è a fa­vore della le­gi­sla­zione at­tuale che am­mette tale guadagno.


TERZO QUESITO
Il terzo quesito sarà questo e la scheda sarà di colore GRIGIO:


«Vo­lete voi che sia abro­gato il decreto-legge 25 giu­gno 2008, n. 112, con­ver­tito con mo­di­fi­ca­zioni, dalla legge 6 ago­sto 2008, n. 133, nel te­sto ri­sul­tante per ef­fetto di mo­di­fi­ca­zioni ed in­te­gra­zioni suc­ces­sive, re­cante Di­spo­si­zioni ur­genti per lo svi­luppo eco­no­mico, la sem­pli­fi­ca­zione, la com­pe­ti­ti­vità, la sta­bi­liz­za­zione della fi­nanza pub­blica e la pe­re­qua­zione tri­bu­ta­ria, li­mi­ta­ta­mente alle se­guenti parti: art. 7, comma 1, let­tera d: rea­liz­za­zione nel ter­ri­to­rio na­zio­nale di im­pianti di pro­du­zione di ener­gia nucleare?».

Si tratta di una parte del de­creto legge re­cante «Di­spo­si­zioni ur­genti per lo svi­luppo eco­no­mico, la sem­pli­fi­ca­zione, la com­pe­ti­ti­vità, la sta­bi­liz­za­zione della fi­nanza pub­blica e la pe­re­qua­zione tri­bu­ta­ria» fir­mato il 25 giu­gno 2008 e con­ver­tito in legge «con mo­di­fi­ca­zioni» il 6 ago­sto dello stesso anno.
Si deve vo­tare se si è con­tro la co­stru­zione di Cen­trali Nu­cleari in Ita­lia.

Si deve vo­tate NO se si è a fa­vore della le­gi­sla­zione at­tuale che le prevede.


QUARTO QUESITO
Il quarto quesito è questo e la scheda sarà di colore VERDE:


«Vo­lete voi che siano abro­gati l’articolo 1, commi 1, 2, 3, 5, 6 non­chè l’articolo 1 della legge 7 aprile 2010 nu­mero 51 re­cante «di­spo­si­zioni in ma­te­ria di im­pe­di­mento a com­pa­rire in udienza?».

Si deve vo­tare se si è con­trari al prin­ci­pio che Pre­si­dente del con­si­glio o mi­ni­stro pos­sano de­ci­dere di non com­pa­rire in tri­bu­nale nei pro­cessi che li ri­guar­dano.

Si deve vo­tate NO se si è a fa­vore della le­gi­sla­zione at­tuale che pre­vede que­sto «scudo» nei con­fronti del si­stema giudiziario.


Ma perchè è importante andare a votare?


Il voto è un nostro diritto e dovere e soprattutto perché il referendum sia considerato valido è necessario che partecipi al voto il 50% + 1 degli aventi diritto.


Orari Apertura Seggi

12 Giugno: dalle 8.00 alle 22.00
13 Giugno: dalle 7.00 alle 15.00


Sarà necessario recarsi al proprio seggio muniti di carta d’identità valida e della tessera elettorale.


Infine, ricordiamo che i fuorisede avranno diritto a particolari sconti per tornare nella propria città di residenza.
Da quest’anno, questi non si applicheranno più solamente al treno, ma copriranno il 40% dei pagamenti (fino a un massimo di 40 euro) anche di altri mezzi di trasporto, aerei compresi.



Sensibilizza i tuoi amici e gli altri utenti al voto!

Indossa anche tu l'Avatar e la Sign per pubblicizzare il Referendum!

Avatar

Codice:
http://imageshack.us/m/717/60/refe03copy.png
Sign

Codice:
http://imageshack.us/m/851/7100/refe02copy.png

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum